Sospensione dei termini di decadenza per la riscossione dei premi

Considerata l'emergenza sanitaria nazionale, a tutela della possibilità dei giocatori di riscuotere le vincite, l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunica la sospensione del termine di scadenza per la riscossione delle vincite di SuperEnalotto, SiVinceTutto, Eurojackpot, Win for Life e VinciCasa.

Dal 12 marzo, quindi, i termini di decadenza delle vincite saranno sospesi, fino alla comunicazione da parte dell'Agenzia della data del loro riavvio. Con l'occasione, a tutela dei propri giocatori e rivenditori, Sisal ricorda che è possibile giocare a SuperEnalotto e agli altri Giochi Numerici online, stando a casa e in totale sicurezza.

 

quanto si vince

Nelle tabelle sotto riportate trovi le quote medie di vincita per ciascuna categoria.

categoria di vincita (numeri esatti)
probabilità di vincita
premio
5 in sequenza, dal livello 1 al 5 + Numerone
1 su 3.240.000
Fino a 4.000€/mese x 20 anni e fino a 100.000€ subito
5 in sequenza, dal livello 1 al 5
1 su 108.000
Circa 5.000€ *
4 in sequenza, dal livello 1 al 4
1 su 5.684
Circa 500€ *
4 non in sequenza, dal livello 1 al 5
1 su 3.000
Circa 100€ *
3 in sequenza, dal livello 1 al 3
1 su 368
Circa 25€ *
2 in sequenza, dal livello 1 al 2
1 su 33
Circa 5€ *
1, nel livello 1
1 su 3
2€ fisso **
* Quote medie di vincita attese a totalizzatore
** Qualora il monte premi risulti inferiore o uguale al pagamento delle quote relative a queste categorie, la ripartizione del montepremi avverrà a totalizzatore.
A decorrere dal 1° marzo 2020 è applicato un diritto del 20% sulla parte di vincita eccedente l'importo di 500,00 €, in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 1, comma 734, della Legge di Bilancio 27 dicembre 2019, n.160.
Sulle vincite relative ai concorsi fino al 29 febbraio 2020 compreso, continua a trovare applicazione l'attuale diritto del 12% sulla parte di vincita eccedente l'importo di 500,00 €, in attuazione delle disposizioni contenute nell'articolo 6, comma 4, del decreto legge 24 aprile 2017, n.50, convertito nella legge 21 giugno 2017, n.96, in materia di giochi pubblici.